Vivi la nuova Demo di ILIAS

La piattaforma demo ufficiale di ILIAS è stata completamente rivista negli ultimi mesi.

Kruse, Fabian [Fabian], Seibt, Alina [alina.seibt] – 21 febbraio 2022 – WWW.ILIAS.DE 

Con l’attuale versione ILIAS è ora possibile visualizzare e provare diversi scenari della pratica.

Alina Seibt lavora come assistente di ricerca dell’associazione ILIAS per il progetto DigikoS e negli ultimi mesi ci ha lavorato dietro le quinte, supportata da numerosi membri della comunità. Ora possiamo finalmente ammirare il risultato del loro lavoro.

Abbiamo parlato con Alina della nuova demo.

Ciao alina! La nuova demo è qui e c’è molto da scoprire. Qual è stata l’idea principale alla base della rielaborazione?

La demo dovrebbe essere descrittiva, invitante e, se possibile, basata su scenari reali. Perché ILIAS offre un numero incredibile di funzioni e strumenti. Molti utenti non hanno una panoramica di ciò che è possibile fare e forse non hanno il tempo per affrontarlo in modo più dettagliato.

Gli insegnanti delle università, ad esempio, hanno bisogno di materiale chiaro che mostri cosa è possibile e come ILIAS può supportarli nel loro insegnamento. La demo è rivolta anche ai nuovi arrivati ​​ILIAS. Dovrebbe dare una profonda impressione del sistema e indurti a usare il nostro LMS.

Esaminiamo ILIAS sulla demo da due diverse prospettive: da un lato, ci sono scenari applicativi concreti e chiari dalla vita reale, con il simpatico effetto collaterale che i progetti e le aziende che ci mettono a disposizione i loro materiali utilizzano la demo per farsi pubblicità essere in grado. D’altra parte, ci sono anche descrizioni dettagliate dei singoli tipi di oggetti e delle loro varie opzioni di impostazione. I visitatori possono anche provarli nella sandbox e diventare creativi.

Il contenuto è molto vario e sembra anche molto diverso. Sono tutti pratici?

La maggior parte degli scenari lo fa. Vogliamo rendere la demo il più realistica possibile e quale modo migliore per farlo se non con contenuti reali? Soprattutto con argomenti più complessi, come corsi con una visione orientata agli obiettivi di apprendimento o quando lavoro con le competenze, sono felice se posso ripiegare sulle offerte esistenti e non devo reinventare tutto da zero.

Ci sono un sacco di cose fantastiche nella nostra community che più persone possono vedere, quindi portalo se hai qualcosa!

È più probabile che i contenuti che non provengono dalla pratica si trovino nella categoria moduli e strumenti, sebbene qui si possano trovare anche contenuti reali, come l’e-portfolio.

Per quanto tempo ci hai lavorato e chi altro ha preso parte?

Uff, non posso dire esattamente quanto tempo è passato alla demo. In ogni caso, parti dell’idea di base esistevano già prima che iniziassi a lavorare per l’associazione ILIAS lo scorso autunno. Da allora, abbiamo continuato a perfezionarlo.

Matthias ha sempre idee interessanti per nuove aree (puoi sicuramente rimanere sintonizzato!) E poi provo a darle vita. Ma ci sono molti più volti coinvolti oltre ai soli dipendenti del club – dopotutto, riceviamo i contenuti dalle care persone dell’intera comunità ILIAS!

La demo è online nella sua nuova forma su ILIAS 7 da novembre dello scorso anno. Da allora, sono successe molte cose in background, che finalmente sono state pubblicate la scorsa settimana. Quindi vale la pena controllare se sono trascorse alcune settimane dalla tua ultima visita.

A questo punto vorrei ringraziare Timon Amstutz dell’Università di Berna, che metterà insieme qualcosa per la quarta area, che si spera venga pubblicata presto. Sarà fantastico!

Sembra che ci sia ancora molto in programma per il futuro.
È ancora possibile contribuire con contenuti aggiuntivi?
Qual è il modo migliore per raggiungerti?

Sicuramente e assolutamente! Dopotutto, la demo prospera esattamente su questo: contenuto reale . Quindi, se qualcuno ha materiali OER e vorrebbe vederli nella demo, portali. Ci piace anche importare strutture più complesse, con competenze, plugin disponibili gratuitamente e, e, e. A proposito, siamo anche molto felici di accettare stili di sistema e stili di contenuto per la nuova quarta area, cosa che non vedo l’ora. Ti invita quindi davvero a sfogliare e presenterà ILIAS nelle sue forme e colori più belli.

È meglio semplicemente inviarmi un’e-mail direttamente a alina.seibt@ilias.de  e poi possiamo discutere di tutto il resto.

Se dovessi consigliare uno o due scenari a un visitatore che ha poco tempo, quale sarebbe?

Questo mi porta direttamente allo scenario “Propädeutikum” (accesso richiesto), che contiene due corsi orientati agli obiettivi di apprendimento del progetto optes, comprese le competenze e le domande STACK. Ma vale sicuramente la pena dare un’occhiata allo scenario “Interculturalità” (login richiesto) del progetto kosmic. Qui vengono utilizzate sequenze di apprendimento e video interattivi. Questi due scenari sono molto complessi e trasmettono molto bene l’interazione delle varie funzioni di ILIAS.

A proposito: i dati di accesso dei nostri quattro utenti di prova si trovano nella pagina di accesso. Ad esempio, i due scenari citati iniziano con test di ingresso e sondaggi; L’utente “anna” l’ha già fatto. Quindi vale la pena non solo avere un assaggio della demo con il proprio utente (che può essere creato senza problemi), ma anche con gli utenti di test esistenti. Tuttavia, dove vale la pena dare un’occhiata con uno degli utenti di test, di solito abbiamo lasciato una nota del genere nella pagina delle informazioni.

Alina, grazie mille per il tuo ottimo lavoro – e tutti i lettori, per favore, CLICCATE QUI e guardate la nuova demo!

Intervista di Fabian Kruse ad Alina Seibt – 21 febbraio 2022.
Originale Qui